Il Basket Girls all’esame La Spezia. Coach Castorina “Voglio un atteggiamento diverso”

Sesta giornata di campionato per il Basket Girls Ancona che è reduce dalla buona prestazione di Firenze che però non ha portato punti alla classifica e vuole ripartire mantenendo l’imbattibilità casalinga. Al Palascherma (palla a due ore 19.00 di sabato 12 novembre) le ragazze di coach Sandro Castorina ricevono la Cestistica Spezzina che ha gli stessi punti in classifica per effetto delle 3 vittorie, tutte ottenute sul proprio campo, a dispetto delle due sconfitte arrivate entrambe nelle uniche trasferte finora giocate.
Il Basket Girls arriva alla partita dopo una settimana piuttosto difficile. La forte scossa di terremoto di mercoledi ha visto la chiusura degli impianti sportivi della città. Un divieto che ha impedito alle biancorosse di svolgere la regolare seduta di allenamento proprio nel giorno in cui tutto il territorio è stato coinvolto dal sisma. Nella giornata di giovedi impianti ancora offlimits con la squadra dorica gentilmente ospitata dal Basket 2000 Senigallia per un allenamento congiunto utile soprattutto per tenere alto il numero dei giri del motore.

“Veniamo da una settimana abbastanza particolare e difficile. – dice Castorina alla vigilia del match – La chiusura degli impianti ci ha costretto a saltare l’allenamento del mercoledi, mentre nella giornata di giovedi fortunatamente siamo andati a fare un’amichevole a Senigallia che ringrazio per l’ospitalità. In pratica solo venerdi siamo riusciti a preparare la partita in campo. Affrontiamo una squadra molto buona con tanto atletismo, non tantissimi centimetri ma fisicità e reattività. La Spezia ama giocare in velocità con molto movimento della palla e scelte rapide. Soprattutto ha una difesa molto intensa, ad esempio ha tenuto Umbertide a 44 punti nell’ultima partita, e crea spesso dei mis-match piuttosto particolari, giocando con quattro esterne. Dovremo stare molto attente perchè questa fisicità la potremo subire come ci è già successo a Roma o nella prima parte della partita di Firenze. Pretendo un atteggiamento diverso perchè abbiamo dimostrato ampiamente di poterci stare in questo campionato ma non dobbiamo avere questi continui cali di intensità e mentalità. Tra le squadre che abbiamo incontrato finora La Spezia è una delle più complete anche se molto giovane. Sarà una partita molto complicata e difficile. Siamo in casa e contiamo di poter far bene.” 

La Cestistica Spezzina viene da una bella vittoria interna contro Umbertide e vuole sbloccarsi in trasferta dopo una prima parte di stagione caratterizzata da poca continuità anche per parecchi problemi fisici che hanno minato il cammino. In panchina c’è Marco Corsolini, confermato dopo l’ultima stagione chiusa ai quarti di finale dei playoff e sulla panchina ligure dal 2012. Squadra collaudata che ha avuto pochi ritocchi in estate su un nucleo quindi consolidato. In cabina di regia una “vecchia” conoscenza del Basket Girls come il play Angelica Castellani, classe 2000 cresciuta con la maglia biancorossa addosso prima di disputare i suoi primi campionati di A2 a Ponzano, Civitanova e l’anno scorso a La Spezia. Per la regista portorecanatese un ritorno a casa quindi in un inizio di stagione per lei tormentato da un infortunio alla tibia che le ha fatto perdere tre partite. Castellani è tornata in campo proprio nell’ultima uscita contro Umbertide. La miglior realizzatrice della Cestistica è la guardia Elisa Templari (10 punti di media, in doppia cifra in quattrro delle prime cinque partite giocate finora partendo sempre dalla panchina) che precede l’esterna Martina Zolfanelli (9.4 di media, 12 punti domenica contro Umbertide) la lunga Silvia Colognesi (9.6 e 7.8 rimbalzi iniziando sistematicamente in quintetto) e l’ala del 2003 Nancy N’Guessan (9.2, la top scorer contro Umbertide con 16 punti).  Corsolini è partito finora sistematicamente anche con la guardia 2006 Martina Guzzoni (poco meno di 6 punti a uscita) mentre nello spot di ala c’è l’italo-brasiliana Alanis Delboni, una delle due neo arrivate il Ligurai insieme all’ex Nico Basket, Diletta Nerini. Dalla panchina esce anche il centro del 2004 Matilde Pini che è andata in doppia cifra nell’ultima trasferta della Cestistica in quel di Patti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.