Bolzano vince anche nel ritorno. Game over per il Basket Girls

Dura 15 minuti il sogno del Basket Girls di poter ribaltare il -14 subito all’andata contro la Pallacanaestro Bolzano e di conseguenza svaniscono tutte le possibilità di poter accedere alla Finale play-off per la promozione in A2.

La semifinale di ritorno non inizia nel migliore dei modi per le anconetane: durante il riscaldamento Di Sario è vittima di una colica e rientrerà in campo solo al 15′. Ma il Basket Girls non sembra risentirne. Le giocatrici biancorosse infatti entrano in campo con grande veemenza e già dal primo quarto annullano lo svantaggio dell’andata: dopo 7′ il punteggio è 19-4 per le locali spinte dalla velocità di Castellani e dalla precisione di Bolognini, autrici di ben 15 dei 19 punti con cui le anconetane chiudono in vantaggio il primo quarto (19-9 al 10′). Il Basket Girls rimane sopra la doppia cifra di vantaggio per altri 5 minuti (22-11 al 15′), ma piano piano, ed in modo inesorabile, le altoatesine riescono ad abbassare il ritmo della gara e a trovare con continuità i punti della lussemburghese Mossong (alla fine vera dominatrice dell’incontro con i suoi 24 punti totali). Bolzano piazza un parziale di 15-6 e ricuce pressoché totalmente lo svantaggio: al riposo il tabellone dice che il Basket Girls è ancora avanti ma di appena 2 lunghezze, 28-26. Al rientro dagli spogliatoi, le anconetane provano ad allungare nuovamente (31-26 con gli unici tre punti di Di Sario), ma la partita è cambiata: il Basket Girls non riesce più a tenere il ritmo altissimo della prima parte di gara e fatica a trovare buone soluzioni contro la zona match-up delle altoatesine; dal canto suo Bolzano con l’esperienza delle proprie veterane riesce a giocare la partita su ritmi per sé più congeniali e non perde la concentrazione e la bussola della gara. Così si assiste a due quarti di totale equilibrio, rotto da qualche fiammata di Castellani o di Bolognini, che pero’ non producono mai un duraturo vantaggio per le anconetane (31-26 al 22′, 39-36 al 29′, 42-38 al 33′, 45-42 al 36′). Così, avvicinandosi il traguardo, si spegne anche la speranza per il Basket Girls e proprio nell’ultimo giro di lancette Bolzano mette la freccia e vince anche la gara di ritorno (48-50 il finale), accedendo con merito alla Finale promozione per la Serie A2.

Finisce così la stagione del Basket Girls Ancona, dapprima dominata nel proprio girone umbro-marchigiano-abruzzese (25 vittorie su 26 incontri), e poi deficitaria nel turno di semifinale play-off che valeva la promozione. Certamente pesano come un macigno le mancanze nelle due gare decisive delle giocatrici più esperte (solo 3 punti a referto con un complessivo 1/21 al tiro per il terzetto Pierdicca – Di Sario – Takrou), sia infine un arbitraggio assolutamente inadeguato a gestire una semifinale di ritorno così dura e così fisica, durante la quale si è assistito a colpi proibiti non sanzionati, cambi di decisione con palla viva, contraddizione nelle decisioni fra i due direttori di gara.

Così coach Luca Piccionne al termine della partita: “Credo che vada dato merito a Bolzano per il passaggio del turno, perché ha dimostrato in entrambe le gare di esserci superiore. Non tanto nella qualità che è comunque elevata in alcuni elementi chiave, quanto soprattutto nella durezza mentale che è risultata decisiva sia dell’andata che nel ritorno. Al contrario dell’andata ci abbiamo sicuramente provato, ma è chiaro che per ribaltare uno svantaggio così importante era necessario avere tanto da tutte e così purtroppo non è stato.”

BASKET GIRLS ANCONA – PALL. BOLZANO 48-50 (19-9; 28-26; 39-38)
BASKET GIRLS: Pierdicca, Nociaro 2, Adams 3, Ruggeri, Di Sario 3, El Haiti, Castellani 16, Zamparini, Bolognini 18, Egwoh 6, Lunadei, Takrou. All.: Piccionne; vice: Ballerini, Ferracuti
PALL. BOLZANO: Pezzi, Luppi, Mossong 24, Gottardi 5, Van Avermaet, Villarruel 14, Hafner D. 3, Hafner M. 2, Mandrillo 2, Bertol, Rossetto. All. Pezzi; vice: Chiste’. Arbitri: Giambuzzi – De Ascentiis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*