Un Basket Girls di ferro vince l’andata della Finale. Al Palascherma si ripartirà dal +8

L’andata della Finale per la promozione in Serie A2 è del Basket Girls Ancona che vince con una gara intensa e ben interpretata in casa del Milano Basket Stars. Gli otto punti di scarto con cui Mataloni e compagne tornano a casa serviranno per ripartire domenica prossima (19 giugno ore 18.30, al Palascherma) per gli ultimi appassionanti 40′ di una stagione lunghissima che le ragazze di coach Castorina vogliono concludere regalandosi un sogno chiamato SERIE A2.
La gara della Palestra Giordani ha visto un Milano Basket Stars dotato di grande talento, individualità anche di categoria superiore e di una maggiore profondità di organico. Dall’altra parte le biancorosse hanno sprigionato la loro proverbiale aggressività difensiva, marchio di fabbrica di un’intera stagione, e una capacità di limitare al massimo le potenzialità delle avversarie finendo per evidenziare i difetti. Ne è uscita una partita dove si è avvertita la pressione per l’alta posta in palio e dove l’attenzione delle doriche ha finito per ingabbiare il talento delle meneghine. Ancona è stata sempre in vantaggio, toccando anche in un paio di occasioni i 10 punti di scarto e rigettando sistematicamente il rientro delle brave avversarie che si erano pericolosamente avvicinate almeno in un paio di circostanze. Al ritorno le ragazze di Castorina dovranno ripetere la bella prova di Milano attendendosi delle contromosse operate dalle avversarie sicuramente ancora in grado di ribaltare le sorti di questa finale.

Gara subito tesa con tanti errori in un confronto dove si segna poco e le difese sono molto attente . Yusuf segna per il Basket Girls i primi 6 punti con Ancona che va sul 4-8 con la penetrazione vincente di Mataloni a metà del primo quarto. Coach Bacchini inizia le sue rotazioni e ottiene un gioco da tre punti dell’ottima Ignatchenko che accende il pubblico di casa. Le triple di Pelliccetti e Garcia Leon mandano Ancona sul 7-14. La difesa biancorossa tiene bene, e il recupero con conseguente contropiede in solitaria di Pelliccetti mette le Girls di coach Castorina sul 9-16 costringendo la panchina locale al time out. Milano ha ancora buone cose da Ignatchenko (5 punti nel primo quarto) ma il Basket Girls chiude con inerzia in mano il primo segmento andando avanti 11-18 dopo il 2/2 Garcia Leon.

Ancona tocca il +10 in apertura di seconda frazione con la tripla di una ispiratissima Pelliccetti (11-21). Milano prosegue la sua complicata ricerca della via del canestro contro una difesa dorica attenta e ben collassata in area. Diotti muove il punteggio per Milano dopo 2′ di periodo e c’è un parzialino di 4-0 per le milanesi con la transizione vincente di Ignatchenko per il 15-21. Ed è Castorina questa volta che ricorre al timeout. Garcia Leon fa la voce grossa a rimbalzo offensivo e segna il +8 per le ospiti che si prendono parecchi secondi tentativi al tiro ma non riescono a trarre del tutto vantaggio. A 5′ dall’intervallo l’1/2 di Horobets muove il punteggio (15-24), Yusuf riprende a segnare riportando lo scarto sui 10 punti di scarto (16-26). Ignatchenko dimostra il suo talento cristallino e sembra l’unica delle milanesi a poter rovinare il piano partita di Castorina. Un piazzato di Lazareska accorcia sul 20-26 e a -3′ dall’intervallo c’è un nuovo minuto di sospensione richiesto dalla panchina ospite. Ancona va in bonus con il 2°fallo di Yusuf, Garcia Leon e Ignatchenko segnano ancora e si arriva a metà partita sul 25-33 con le triple di Mataloni e Diotti, il bel layup dalla media distanza di Giorgia Rimi e lo 0/2 dalla lunetta di Savini.

Milano alza i colpi in avvio di terzo quarto ma il Basket Girls resiste bene all’urto seppur arrivando ben presto al bonus. Ignatchenko e Diotti dai liberi portano Milano sul -4 (31-35) che sbaglia anche la possibilità di accorciare ulteriormente. Un arresto e tiro di Maroglio da ossigeno alle Girls (31-37) ma le meneghine riescono a ridurre con la penetrazione di Quaroni e ancora Ignatchenko che cattura l’ennesimo rimbalzo in attacco realizzando il -3 (35-38). La terza tripla della serata di Pelliccetti toglie le castagne dal fuoco per un Basket Girls che è di nuovo a +6 (35-41) a metà del terzo quarto.  Corre il cronometro e a -3′ dall’ultima pausa c’è il tiro morbido dall’area di Sorrentino, ma Garcia Leon dalla linea del tiro libero è precisa (37-43). Negli ultimi 2′ di periodo il Basket Girls non riesce a rimpinguare il punteggio con qualche errore di troppo al tiro anche a cronometro fermo. Una bella azione del Milano Basket Stars è conclusa da Diotti per il 39-44 che è anche il punteggio con cui si va all’ultima mini-pausa.

Horobets (in campo non in perfette condizioni fisiche) segna il primo punto del quarto periodo per Ancona che si presenta con 6 lunghezze di vantaggio alla fase calda del match. Ruisi dalla lunetta segna 2 dei tre tiri liberi a sua disposizione (41-45) con Milano che spreca ancora un’occasione per ridurre. Si continua a segnare soltanto ai liberi e c’è il 2/2 di Garcia Leon scrive 41-47 sul tabellone del bell’impianto milanese dedicato al mitico Aldo Giordani. L’assist di Mataloni per Rimi mette Ancona sul +8 (41-49) a -6’47” e time out di Bacchini. Ignatchenko segna ma Ancona risponde ancora sull’asse Mataloni-Rimi per il 43-51 a -5′ dal termine. Milano sbaglia molto con Ruisi e Savini, il Basket Girls potrebbe arrotondare il vantaggio in vista del ritorno ma calano inevitabilmente le energie negli ultimi minuti di una partita dove a livello fisico e mentale si è speso moltissimo. A -2’41 Marinelli segna il +10 (43-53) prima che Quaroni a -1’40” e fissi quel 45-53 che è lo score con cui le due squadre arriveranno fino alla sirena finale e da cui si ripartirà nel match di domenica 19 giugno al Palascherma.

Milano Basket Stars – Basket Girls Ancona 45-53 (11-18; 14-15; 14-11; 6-9)

MILANO: Zumaglini, Sorrentino 2, Savini 5, Diotti 13, Lazareska 2, Ruisi 2, Ranzini, Quaroni 2, Ignatchenko 19, Sforza, Colombo, Mazzeo ne. All.: Bacchini; vice: Aramini
BASKET GIRLS: Rimi 6, Garcia Leon 13, Horobets 3, Mataloni 7, Marinelli 2, Pelliccetti 11, Yusuf 8, Maroglio 3, Garcia ne, Baldetti ne. All.: Castorina; vice: Montanari; prepar.: Crucitti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.