Serie B e Under 18, il Basket Girls atteso da un caldissimo finale di stagione

Archiviata l’esperienza comunque positiva della Finale Nazionale Under 20, in casa Basket Girls si volta pagina per affrontare i prossimi capitoli di questa stagione. All’orizzonte l’epilogo dei campionati di Serie B e Under 18 che vedono le due formazioni biancorosse con ampie possibilità di arrivare molto lontano.

 SERIE B. Vigilia di ultima giornata della Fase Orologio per la squadra dorica di Luca Piccionne. Domenica 8 aprile al Palarossini epilogo di una regular season che il Basket Girls ha dominato ottenendo la prima posizione con ampio anticipo. Una egemonia nel torneo marchigiano-umbro-abruzzese legittimata dalla profondità del roster e dalla ottima qualità che ha portato una oggettiva differenza rispetto alle avversarie e alla qualificazione alla Fase Nazionale con ampio anticipo. 11 vittorie in 12 partite nella fase di qualificazione, 6 successi in altrettante uscite in quella “orologio” in attesa di giocare l’ultimo match totalmente ininfluente ai fini della classifica delle doriche ma da onorare fino in fondo perchè l’Olimpia Pesaro, avversario di Pierdicca e compagne nell’ultima giornata, sarà costretto a vincere per arrivare secondo in classifica e quindi potersi qualificare allo spareggio che permetterebbe alla squadra vincitrice di approdare al gran ballo finale per il salto in A2. Le pesaresi sono infatti seconde con due punti di vantaggio sul Gualdo, terzo. Un successo dell’Olimpia ad Ancona garantirebbe quindi la seconda piazza a prescindere dal risultato delle umbre impegnate in casa contro Pescara. Se invece Pesaro dovesse lasciare le penne a Passo Varano, e contemporaneamente arrivasse la vittoria gualdese, sarebbe proprio il Salus ad arrivare secondo per effetto dello scontro diretto favorevole nei confronti della squadra di coach Tartaro (2-1 il computo totale dopo le tre partite giocate tra fase di qualificazione e orologio). Pertanto l’ultimo impegno del Basket Girls ha una grande valenza per il verdetto finale del campionato.
A prescindere da quello che succederà domenica, le ragazze di Piccionne saranno poi chiamate ad affrontare la Fase Nazionale. Formula ormai nota con il tabellone tennistico. Semifinali e finali con gare di andata e ritorno, vince chi ha il miglior scarto nel totale della doppia sfida. Il Basket Girls è inserito nel “tabellone C” e affronterà la 2a classificata del Veneto. Un accoppiamento che già conosce le sue protagoniste con le ragazze del Presidentissimo Marincioni che affronteranno il Bolzano Basketball con l’andata che si giocherà in Trentino e il ritorno ad Ancona. Dall’altra parte del tabellone c’è la prima dell’Emilia Romagna, il Tigers Parma che affronterà la vincente del pre-spareggio tra la seconda classificata della Sardegna e la seconda del Piemonte. Per sognare l’A2 bisognerà quindi superare due duri ostacoli il primo dei quali è il Bolzano, squadra già certa della piazza d’onore nel campionato veneto alle spalle del Muggia a una giornata dalla fine. 24 vittorie e 3 sconfitte per la formazione allenata da coach Alessandro Pezzi che ha perso soltanto contro la capolista e ha avuto un unico passaggio a vuoto contro Mirano nella penultima giornata del girone di andata. I punti forti delle “sisters” bolzanine sono dati dal trio formato da Nadja Mossong, ala-grande lussemburghese classe 1986 con un passato nella Eastern Kentucky University e nei campionati di Serie A in Francia e Germania, Gisel Villarruel, energico playmaker argentino con spiccate doti offensive, e l’esterna Alessandra Gottardi (nella foto).   Squadra attrezzata e costruita in estate per arrivare dove si trova ora. Proprio come il Basket Girls: non rimane che vedere cosa succederà in campo.

UNDER 18. Anche per le biancorosse U18 è arrivato il momento di tirare le  somme e provare ad arrivare fino in fondo. Lunedì 9 aprile ultima giornata della “Fase Ammissione fase Nazionale”. Situazione di perfetta parità tra le Girls di Luca Piccionne e le “eterne rivali” della Feba Civitanova. Il Basket Girls ospita Perugia (ore 19.00 Palarossini) le civitanovesi vanno a Umbertide. Dovesse permanere la parità di punti a decidere le gerarchie della classifica sarà il quoziente canestri che alla vigilia degli ultimi 40′ favorisce le anconetane. La prima della classifica finale si qualifica direttamente per il Concentramento Interregionale (il nr.4 che si giocherà in Umbria dal 30 aprile al 2 maggio contro la 1a della Lombardia, e due squadre vincitrici degli spareggi)  la seconda, per accedere al nr.5 che si disputa in Toscana contro la 2a della Lombardia la 1a della Liguria e una superstite dagli spareggi, dovrà affrontare la gara secca del 25 aprile contro la 3a dell’Emilia Romagna. Le prime due classificate di ognuno degli otto Concentramenti otterranno il passaporto per la Finale Nazionale di categoria che si svolgerà a Battipaglia dal 20 al 26 maggio. Traguardo tortuoso ma non certo irraggiungibile per le biancorosse di coach Piccionne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*