Le nostre avversarie. Techfind San Salvatore Selargius

“Sabato prossimo, contro Ancona, inizierà un nuovo campionato”. Coach Simone Righi, tecnico vogherese della Techfind San Salvatore Selargius, mette la bandierina sulla partita valida per la 7a giornata di campionato di Serie A2 che vedrà la sua squadra ospitare il Basket Girls Ancona.

Le sarde sono quota 4 punti in classifica e reduci dal doppio turno esterno che ha portato la vittoria sul campo del Vigarano e la sconfitta di Patti. Proprio nel k.o. in Sicilia coach Righi ha visto quei segnali positivi che vuole ora trasformare in vittoria proprio contro le doriche di Castorina che hanno due punti in più nell’attuale graduatoria del Girone Sud. Finora San Salvatore non ha avuto continuità. Una squadra nuova che ha dovuto cambiare la straniera a ridosso dell’inizio del campionato e che ha bisogno quindi del necessario tempo per amalgamarsi.

Sconfitta all’esordio a Firenze, poi la vittoria nel debutto casalingo contro Matelica. Ancora un k.o nella trasferta di La Spezia a cui è seguito quello in casa contro Battipaglia. Nella gara in Liguria serio infortunio per l’ala polacca Joanna Makurat, che aveva sostituito prima dell’inizio del campionato l’ex Salerno Kamile Berenyte, la cui stagione è già terminata causa la rottura del tendine di Achille. Nella 5a giornata a Vigarano sono arrivati i primi due punti lontano dalla Sardegna ma nell’ultima giornata nuovamente senza punti in mano dal viaggio di Patti.
Il roster di Righi si compone di elementi di qualità che formano una squadra in grado di poter ripetere il buon campionato scorso culminato con il raggiungimento dei playoff (eliminato al primo turno da Umbertide).

La miglior realizzatrice nelle prime 6 giornate è la lunga Sofia Aispurua (12 punti di media e 7.5 rimbalzi) arrivata in estate a Selargius dopo il biennio con promozione e primo anno di A2 con Matelica. E’proprio l’italo-argentina uno di quei segnali positivi che parla Righi essendo reduce da una partita fatta da 29 punti a Patti, terza gara consecutiva in doppia cifra per lei dopo i 14 realizzati contro Battipaglia e i 13 di Vigarano.  10.8 punti a partita per la slovena Zola Srot, classe 2004 con esperienze nella nazionale Under 18 del suo paese e arrivata dalla stagione trascorsa a Campobasso. Alla buona fisicità sotto canestro Selargius aggiunge esterne di valore come Marta Granzotto che il Basket Girls conosce bene avendola affrontata da avversaria nella stagione scorsa quando l’attuale regista giallonera vestiva la maglia di Marghera. Per il playmaker classe 1992 si è trattato di un ritorno in Sardegna dopo l’annata vissuta in Veneto. Esperienza e qualità anche per il capitano, Silvia Ceccarelli (11.8 di media finora) che parte solitamente in quintetto cosi come la classe 2003 Martina Pandori. Altro elemento confermato è Francesca Mura, classe 2000 con compiti in cabina di regia.

Al PalaVienna di Selargius palla a due ore 18.00 di sabato 18 novembre. Arbitri dell’incontro Giuseppe Vastarella di Milano e Roberto Fusari di San Martino Siccomario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.