BASKET GIRLS SCONFITTO NELL’ULTIMO TEST DI PRESEASON A VITERBO

Nell’ultima amichevole precampionato il Basket Girl perde al cospetto di un’attrezzatissima Viterbo (54-47) ma lascia intravedere una strada da percorrere per il futuro. Al termine di una gara giocata su buoni ritmi e condotta per quasi 30′, Viterbo mostra tutto il suo potenziale, che giustamente la proietta come la squadra favorita per uno dei quattro posti disponibili in tutta Italia per la Serie A2. Accanto infatti ad un nutrito gruppo di giovani interessanti, le laziali possono schierare la 38enne serba Ajanovic, pivot di grandissima esperienza internazionale (vista in Italia in A1 proprio a Viterbo, Como e Parma e già in Francia, Polonia e Spagna, oltre che con la propria Nazionale agli Europei 2005, 2009, 2013 e 2015), ma anche Yordanova, esterna bulgara di enorme talento, nelle ultime dieci stagioni in A2 (Alghero, Orvieto, Selargius e Viterbo), di rientro dopo una maternità e la play-guardia Spirito, che proprio a Viterbo in A2 ha giocato due anni fa forse la sua miglior stagione con più di 8 punti di media. Le giovani anconetane però partono senza timori reverenziali e conducono per tutto il primo quarto, per la verità parco di punti da entrambe le formazioni: il quintetto biancorosso, però, tiene botta in difesa e spreca qualche possesso di troppo in attacco che potrebbe portare il Basket Girls ad un primo allungo. Invece due errori in contropiede di Takrou e Pierdicca e due successive sanguinose palle perse mantengono un sostanziale equilibrio che dura fino al 15′. Le rotazioni biancorosse non paiono delle stesso livello del quintetto e negli ultimi 5′ del primo tempo Viterbo allunga e va al riposo a +10 (27-17). Nella ripresa il copione non cambia. Anzi, dopo un primo tentativo di recupero delle anconetane (29-23 al 26′) le accentuate rotazioni di coach Piccionne portano le laziali ad un costante incremento del vantaggio (42-25 al 30′ e 50-30 al 34′). Quando la partita sembra chiusa, però, il Basket Girls piazza un parziale di 17-4, fatto soprattutto di palle recuperate e contropiedi, e chiude la gara con una sconfitta meno amara. Fra le singole buona prestazione di Bolognini, Ruggeri e della giovanissima Palmieri, ma in generale va sottolineata un po’ di confusione offensiva della squadra, che ancora fatica a leggere correttamente le diverse situazioni della partita.

“Il test era decisamente impegnativo- dice a fine gara Piccionne – sia perché Viterbo è una squadra ben allenata sia perché, a differenza nostra, loro hanno tre giocatrici esperte che sanno cosa fare e come farlo in ogni situazione. Noi invece ancora facciamo molta fatica, che chiaramente è tanto più evidente quanto più alto è il valore dell’avversario, a fare le scelte giuste sia a livello di squadra nella gestione dei possessi (e mi riferisco per esempio al quando correre e quando ragionare) sia a livello singolo nella scelta delle soluzioni di tiro più vantaggiose. Ma queste siamo e mi aspetto che con il lavoro che facciamo ininterrottamente proprio su questi aspetti, prima o poi sia una crescita da parte di tutte.”

ANTS VITERBO – BASKET GIRLS ANCONA 54-47 (10-9; 27-17; 42-25) BASKET GIRLS: Pierdicca 11, Nociaro, Coccitto, Ruggeri 7, Yusuf, El Haiti, Morelli, Koshanin, Palmieri 4, Bolognini 10, Lattanzi, Takrou 11, Markova 4, Borghetti. All: Piccionne; vice: Ballerini, Ferracuti Punteggio e tabellini del 5° parziale: 13-18 Pierdicca 2, Ruggeri 2, Morelli 2, Koshanin 6, Palmieri 2, Borghetti 4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*