Basket Girls in campo nel triangolare di Roseto

Prime verifiche in campo per il Basket Girls di Sandro Castorina che nelle giornate di venerdì 13 e sabato 14 settembre misurerà il proprio grado di inizio preparazione confrontandosi nel triangolare di Roseto. Si parte venerdi al PalaMaggetti contro la Pallacanestro Perugia (palla a due ore 19.00). Sabato mattina ore 11.00 la perdente della prima partita affronterà le padrone di casa del Panthers Roseto, nel pomeriggio le abruzzesi incontreranno la vincente della prima partita.

Le biancorosse hanno lavorato sodo in questi primi 10 giorni di preseason e c’è logica curiosità nel vedere all’opera la nuova creatura di coach Castorina che si misurerà con due formazioni di pari categoria anche se impegnate in giorni diversi (le perugine in quello toscano-ligure, le rosetane in quello laziale-abruzzese).  Sia Perugia che Roseto sono ritenute a ragion veduta due ottime formazioni che puntano a disputare un campionato di vertice. La Pallacanestro Perugia è allenata dall’ungherese Kata Honti che ha definitivamente smesso di giocare per dedicarsi all’attività di allenatrice. La squadra umbra è composta da giocatrici in erba e arrivate dal settore giovanile. Su questo nucleo sono state inserite due nuove atlete come Eleonora Sartor, centro lombardo del ’99 prelevato dalla B lombarda di Biassono, e Cassandra Presta, play-guardia proveniente dall’A2 di Orvieto.
Il Panthers Roseto punta a una stagione da protagonista sperando magari di migliorare la comunque ottima ultima annata conclusasi proprio al cospetto del Basket Girls nella semifinale playoff.  Le pantere sono ancora affidate alle cure tecniche di coach Franco Ghilardi. Sono rimaste le varie Fiano, Pineto, D’Onofrio, Rospo, De Vettor, con il mercato che ha portato un poker di nuovi arrivi in grado di far compiere un vero e proprio salto di qualità. Le new entry sono Federica Traino, Francesca Lucente, Camilla Servadio (vecchia conoscenza del basket anconetano con la playmaker pescarese che ha vestito per ben 5 stagioni la maglia biancorossa) tutte arrivate da Pescara, e la lunga Claudia Pallotta.

Per il Basket Girls una due giorni con un vero e proprio duro banco di prova. Il cartello dei lavori in corso è ampiamente in mostra. Obbiettivo vedere le condizioni della squadra dorica dopo 10 giorni di lavoro in palestra.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.